LA DISABILITÀ DEL PREGIUDIZIO

INS 327

La prima arma utilizzata dalla stupidità per imporre il suo dominio alle persone e al mondo è il pregiudizio.

Il pregiudizio è quello strumento che occorre per imparare a muoversi nel mondo prendendo atto delle regole che lo contraddistinguono ma,

come accade a un qualsiasi strumento che viene utilizzato in modo improprio, passa rapidamente da essere utile a diventare nocivo in un tempo brevissimo.

Immaginate a cosa accade al boscaiolo che sentendosi eccezionalmente capace nell’uso dell’ascia cercò di utilizzarla per tagliarsi le unghie….. 😦

La stupidità e il pregiudizio hanno una doppia direzione, quella di chi la subisce “stupidamente” e quella di chi la usa contro gli altri.

La fotografia che ci circonda è piena di esempi che possono illuminarci a tal proposito.

Pensate all’uso che fa la pubblicità di alcuni stereotipi (e quindi pregiudizi), per convincere le persone ad acquistare una automobile o un capo di abbigliamento..

Nessuno parla del capo o dell’automobile, ma passano immagini di mondi fermi nel tempo in cui si dicono parole a vanvera che però richiamano un certo “mood”

come direbbero quelli bravi.

Lo stesso utilizzo che la fotografia pubblicitaria fa del pregiudizio nei confronti dell’utente, l’utente lo rivolge verso di se.

Immaginate il tizio che si è comprato la maglietta che lo rende un uomo migliore; si fa un bel selfie dove si mostra in tutta la sua bellezza e la sua nuova personalità estetica e lo condisce con informazioni del tipo “Salento,Italy,ora”…

dando un’informazione molto utile al ladro che ha preso di mira la sua casa da qualche giorno.

Ecco che la pubblicità ha portato introiti dove voleva utilizzando il pregiudizio del tipo che oltre ad avere speso un prezzo triplicato per una maglietta, adesso ha anche la casa vuota grazie alle informazioni che ha fornito di sua sponte al ladro.

Altra analogia:

Il pregiudizio ha avuto un prezzo quando la maglia è costata il triplo perché nel prezzo era incluso il costo della pubblicità servita per convincere lo stesso acquirente…

e ha avuto un secondo prezzo quando la sua vacanza è costata, oltre al prezzo della villeggiatura, anche il prezzo della casa svaligiata.

La cosa interessante è che il pregiudizio non finisce qui, perché il tizio, tornando a casa, non penserà di essere stato un’idiota, ma se la prenderà con gli extracomunitari che vengono a rubarci la casa, il lavoro e che sono delinquenti.

Quindi sommando pregiudizio su altro pregiudizio continua a scavare profonde fondamenta alle sue convinzioni fondate su unica grande verità, da certe forme di stupidità non se ne esce più.

 

Il mio invito è sempre alla profondità, perché la superficie è solo uno dei mille strati da conoscere.

La fotografia ci insegna a guardare oltre..ma badate bene, per andare oltre la foto ha bisogno che non ci sia pregiudizio insano né in chi scatta e né in chi guarda.

Questa immagine parla del pregiudizio a diversi livelli, molti vedranno solo il barattolo di vernice sul posto disabile, alcuni capiranno che il pregiudizio è anche nell’idea di disabile e nell’idea di posto, altri capiranno che non dovrebbe esserci nessuna idea né di posto né di disabile….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...