STUDIO SUL COLORE

Riflessione sul colore che ho da poco postato sul mio gruppo facebook.

Vi metto una delle mie immagini sullo studio del colore all’interno della mia ricerca fotografica. Questo più che altro per farvi comprendere che il colore in fotografia è un’elemento di linguaggio come lo è il bianconero ma che nessuno dei due può essere protagonista assoluto se lo scopo dell’immagine è il significato. Fotografare a colori o in bianconero per puro piacere visivo o per scelta preconcetta significa solo essere fotograficamente ignoranti, o se preferite, infantili… Per fotografare a un livello superiore dobbiamo fare in modo che al nostro piacere personale si sostituisca l’empatia verso il senso di quello che facciamo. Finché si cade nell’errore di credere che la fotografia sia la realtà invece che sua rappresentazione si finirà sempre per confondere il soggetto fotografato col senso dell’immagine… Il nostro io peggiorerà la situazione quando sostituiremo alla realtà la nostra realtà personale spesso nascosta dietro a un presunto sentire o a una discutibile forma d’arte… La personalità fotografica e l’autoreferenzialità sono cose diverse.

INS 914

Annunci