PONTE FABRICIO (Isola Tiberina)

_MG_8333

L’isola Tiberina e il suo ponte attraversatile solo a piedi.Una interpretazione fotografica particolare.Mi sembrava che in questo movimento vorticoso storia e contraddizioni andassero tutti a confluire nel ponte che porta verso Trastevere attraversando il famoso ospedale….Roma è una magia fatta di bellezza e contraddizioni…

Annunci

INCONTRO INTERESSANTE…

Premetto che non ritengo Oliviero Toscani un fotografo di talento.Di certo è uno che ha saputo comunicare con la fotografia molto più di tanti talentuosi ma sterili artisti.Nonostante la sua aggressività e la sua scarsa simpatia,mi trovo in accordo con buona parte delle cose che dice…Vi invito ad ascoltarlo….
Tra l’altro credo che la sua grinta,se pur condita da un’ego enorme,descrive un fuoco dentro che in pochi hanno.

IL CHITARRISTA…

_ON_4639f

Mi piace questa immagine scattata a Fabio.Non è la prima volta che scatto una foto a un chitarrista,né la prima volta che cerco di cogliere il profondo legame tra un uomo e la sua passione.Questa immagine è particolare perché Fabio sembra poggiato alla sua chitarra come su un cuscino,come un bambino che ascolta una dolce melodia,e la sua mano carezza la chitarra che restituisce la carezza col suo suono.In fondo la passione è questa,una scusa per immergerci in noi stessi.La dolcezza con cui Fabio ascolta la chitarra che sta suonando è la stessa con cui ognuno di noi dovrebbe ascoltare il suo cuore.

L’EGOISMO E L’AMORE

A volte si crede che la persona egoista sia una persona che non riesce ad amare altri che se stesso.In realtà l’egoismo è una materia molto più complessa secondo me.
Esiste un egoismo manifesto,più tipico del maschio,e un egoismo subdolo più tipico della donna.In ogni caso l’egoista è colui che non sa assolutamente amare nessuno perché non ha imparato ad amare se stesso.L’egoista è spesso un parassita energetico dell’altro perché non avendo una sua energia vitale cerca di nutrirsi di quella altrui. I peggiori rapporti di egoismo-vampirismo sono quelli familiari,il più tipico è quello madre-figlio, marito-moglie. Nel primo la madre cerca di riconoscere il ruolo di mamma nel quale è incastrata insinuando continui sensi di colpa nel figlio/a , nel secondo il marito maltratta la moglie che spesso lava stira e cucina per lui,e mentre lui alimenta la sua frustrazione aggressiva,lei alimenta il suo masochismo latente.
Di questi rapporti maniacodistruttivi se ne trovano a migliaia e spesso viene confuso il loro reale legame che altro non è se non il “senso di colpa”, con la parola amore… Migliaia di persone muoiono ogni giorno perché si credono accolti tra le braccia dell’amore…
Amare se stessi è l’unico vero modo di amare e non ha nulla a che fare con l’egoismo: amare se stessi significa prendersi le proprie responsabilità di essere vivo senza inficiare la vita dell’altro e non confondendo la propria libertà con l’altrui schiavitù… Se uno sa vivere da solo allora saprà veramente entrare in amore con l’altro…