…CUPO IL SOFFIO

_MG_0029

Oramai il connubio col grande Igino Angeletti è diventato reale… Grazie come sempre

Cupo il soffio del mio tempo a sbattere memorie come stracci, per asciugarle dal sudore del mio andare, come nubi senza vento private del vagare. Oriento qui nel centro il mio cammino, che angoli possenti ha sotto i piedi, per dare direzione a mille sguardi di anime perdute e ritrovate sotto passi doloranti e malridotti, di misere polene in alto mare. 18 Marzo 2016 (Igino Angeletti)